La canzone di Natale Stille Nacht è patrimonio dell’Unesco dal 2011: quest’anno compie 200 anni

DAL MONDO | Stille Nacht, conosciuta in Italia come Astro del Ciel, compie 200 anni. La melodia venne composta da Franz Gruber nel 1818, dopo che già due anni prima Joseph Mohr ne aveva composto il testo. Si tratta della canzone di Natale più tradotta nel mondo e dal 2011 è patrimonio dell’Unesco

Quel Natale 1818, alla Chiesa parrocchiale di San Nikolaus di Obendorf, nei pressi di Salisburgo, l’organo era rotto e le canzoni tradizionali del Natale non potevano essere eseguite. Il vicario Joseph Mohr e l’organista Franz Gruber decisero allora di intonare “Stille Nacht“, composta poco prima. La canzone piacque e venne ripresa da diverse chiese di altre città. 

Nel 1914, i soldati impegnati al fronte deposero le armi e cantarono le canzoni di Natale del proprio Paese, tra cui anche Stille Nacht. La canzone di Mohr e di Gruber, compie 200 anni ed è stata tradotta in oltre 140 lingue. Dal 2011 è stata inserita nel patrimonio culturale immateriale dell’Unesco

© riproduzione riservata