Un progetto di rilancio e collaborazione: ecco i temi di Alessandro Rossi per la lista “Prati Nuovi”

A Torrile Alessandro Rossi è il candidato di “Prati Nuovi”, il movimento civico nato da “Adesso per Torrile”. Rossi ha affermato che si impegnerà ad interpretare quel ruolo innovativo di collante con la società civile, che ha esercitato quotidianamente negli ultimi 5 anni all’opposizione, con l’obiettivo unico di traghettare in questa nuova esperienza di governo comunale i principi di onestà e trasparenza. “Siamo pronti ad apportare un cambiamento significativo rispetto ad un modo di amministrare poco convincente ed a tratti autoreferenziale, che ha condotto l’intero comune di Torrile lontano dalle sue reali esigenze“. L’implementazione di servizi socio assistenziali mirati alla cura del benessere e della persona, con un riguardo particolare rivolto agli anziani e alle fasce deboli, sarà uno dei punti del programma, insieme ai problemi legati alla sicurezza, al degrado e alla gestione del territorio.

Uno dei temi che sta a cuore ai cittadini è quello riguardante la sicurezza, sia in termini di sicurezza stradale sia in termini di sicurezza in senso stretto. Quali sono le misure che proporrete se verrete eletti alla guida del Comune?

La sicurezza stradale è per il nostro movimento un punto focale. Parliamo soprattutto della volontà e della possibilità di spostarci sulla interezza del nostro territorio. Prioritari saranno la realizzazione di una vera rete di collegamenti tra le frazioni con le piste ciclopedonali. Per la sicurezza stradale, essendo il Comune attraversato da due arterie particolarmente trafficate Asolana e Golese, si realizzeranno dissuasori per ridurre la velocità e banchine nelle fermate degli autobus con dissuasori e apposita segnalazione verticale ed orizzontale al fine di dare sicurezza ai ragazzi ed adulti che utilizzano gli autobus per e da Parma. Ora nel corso del periodo scolastico i ragazzi sono costretti a camminare sul ciglio della strada per raggiungere le fermate. Sono in serio pericolo della loro vita, considerato il traffico e la velocità e l’oscurità durante le mattine del periodo invernale. Abbiamo previsto l’uso di un tipo di asfalto durevole a parità di costi per rifare i manti stradali disastrati e le piazzole di scambio in strade comunali di ridotte dimensioni. Per quanto concerne la sicurezza in senso stretto, considerata la vastità del territorio, il personale della Stazione dei Carabinieri di Colorno è insufficiente per numero ad assicurare un assiduo e costante controllo del territorio: cercheremo di richiedere l’assegnazione di altro personale. Dovremo assicurare una maggiore sinergia tra le Polizie Locali per un più efficace controllo del territorio con l’installazione di ulteriori e più appropriate telecamere.

Tra i servizi di welfare di Torrile, le scuole – riqualificate nel corso della precedente amministrazione – meritano un’attenzione particolare: quali saranno gli interventi di miglioramento che verranno messi in atto in questo settore? Quali saranno, inoltre, le proposte per andare incontro alle fasce più “deboli” della popolazione, come gli anziani, e a quelle che necessitano di più attenzione, come i giovani?

Per il welfare riferito alle fasce deboli della nostra comunità torrilese, è prevista – come punto cardine del programma – attraverso un accordo con privati, la realizzazione di una Residenza Sanitaria Assistita a Torrile. La riqualificazione del patrimonio comunale esistente, come le ex scuole di San Polo e Rivarolo, darà ampi spazi di utilizzo per i giovani e per i complessi musicali. Per la scuola elementare di Torrile, l’intervento sarà immediato con gli interventi di riduzione del rischio sismico, mentre nell’ex scuola di San Polo, la nostra coalizione ha previsto la realizzazione di una scuola professionale. Il benessere e la sostenibilità saranno guida costante delle nostre azioni e del nostro impegno. 

Dal punto di vista economico, quali misure saranno adottate per aiutare il commercio e le imprese del territorio?

Le imprese ed il commercio devono essere sgravate dalla pressione tributaria comunale, attuando la vera politica di pagare tutti per pagare meno, che l’attuale amministrazione non ha mai perseguito visti i 4 milioni di residui attivi, che sono le emissioni di pagamenti tributari non ricevuti. Il nuovo strumento urbanistico da realizzare insieme a Colorno e come verrà sviluppato il tracciato della Cispadana determinano lo sviluppo di nuove attività e il consolidamento di quelle esistenti. Si potrà avere un ruolo importante e fondamentale nel rilancio dell’economia locale e la realizzazione di nuovi posti di lavoro con gli accordi tra settore pubblico e privato. Per le imprese agricole la loro tutela equivale a quella di noi stessi. Per questo il nostro impegno si configura nella difesa della nostra terra e dell’eccellenza dei nostri prodotti, nell’incentivazione della filiera corta dei prodotti agricoli e nella valorizzazione del patrimonio edilizio esistente in zona agricola.

Un altro tema sensibile è quello della cultura e del turismo: recentemente è stato presentato anche “Torrile 2020”, in vista di Parma Capitale della Cultura: quali saranno le idee da portare avanti sul territorio per migliorare gli aspetti turistici e culturali?

In occasione di Parma Capitale della Cultura, anche Torrile sarà attivo per portare visibilità e valore al proprio territorio. In tale senso resta poco tempo per attivare un punto del nostro programma, ma abbiamo intrapreso già delle azioni. Parlo del collegamento ciclo pedonale in sommità arginale di sinistra del torrente Parma dalla città in via Reggio a Colorno. In meno di 40 minuti in bici, si svolge il percorso tra i due territori turistici e, per Torrile, è l’opportunità di far riscoprire il territorio naturalistico che ha l’aspetto prioritario nella riserva naturale di Torrile Trecasali. Particolare attenzione sarà rivolta sempre al recupero delle tradizioni e delle radici storiche. La valorizzazione del territorio potrà essere sviluppata e potenziata attraverso la revisione e la modifica di alcune parti dello strumento urbanistico comunale, per poter sposare la candidatura di Parma Capitale Europea del Verde che anche il comune di Parma, insieme ad imprenditori, vuol perseguire dopo il 2020 .

I cittadini di Torrile hanno affrontato, qualche mese fa, il referendum per la fusione con Colorno che ha dato esiti negativi: come si pone la vostra lista nei confronti di una possibile fusione e quali sono le prospettive future in merito?

Alla luce del risultato del referendum la fusione con Colorno non potrà essere più in agenda, ma sarà obbligo come abbiamo evidenziato nel programma, lavorare con i comuni limitrofi per concepire convezioni laddove i servizi e i temi interessino i territori contigui. Con Colorno sarà priorità realizzare convenzioni insieme per ridurre costi di gestioni che si pagano ancora separatamente e aumentare, la qualità dei servizi quali i trasporti come asse ferroviario e pianificazione urbanistica come la Cispadana.

Lanciamo un messaggio ai cittadini: per quale motivo dovrebbero scegliervi a guida del Comune?

Unico fra tutti i candidati delle liste che si presentano, metto grande l’accento sulla volontà di “esserci”, per i nostri concittadini, e sulla presenza sul territorio: Se eletto, sarò un sindaco a tempo pieno, in amministrazione dal primo mattino a tarda sera, disponibile nelle 24 ore e rintracciabile sul cellulare e tramite altri mezzi di comunicazione. Lavorerò con tutta la squadra ora in lista e con i sostenitori per tutti i cittadini indistintamente. I comitati di frazione saranno immediatamente costituiti e per questa stiamo raccogliendo già adesioni. Riuscirò, con le mie competenze e quelle delle persone in campo con me, ad assicurare la ripresa di un bilancio comunale disastrato da chi ha amministrato finora, rendendo coesi i cittadini con il sottoscritto, con la giunta ed con il consiglio comunale nelle scelte del nostro programma e su altre scelte da valutare sempre insieme e non come è avvenuto fino ad ora in modo autoreferenziale.

La lista “Prati Nuovi”

  • Maura Zilioli
  • Egidio Mussi
  • Cristina Lanfranchi
  • Nicola Rosi
  • Denise Binini
  • Gianluca Bellingeri
  • Antonello Bitti
  • Andrea Brozzi
  • Achille Guariglia
  • Riccardo Rossi
  • Cristian Segnatelli
  • Giliola Torello

© riproduzione riservata