Università Parma

Torna a Parma venerdì 24 settembre la “Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori“, la più importante manifestazione europea di comunicazione scientifica promossa in città dall’Università di Parma con la co-organizzazione e il patrocinio del Comune di Parma e di Imem-Cnr.
La manifestazione di Parma rientra quest’anno nell’ambito del progetto LEAF, coordinato a livello nazionale da Frascati Scienza, che vede la partecipazione di numerose università ed enti di ricerca italiani. LEAF, acronimo per “heaL thE plAnet’s Future”, cura il futuro del pianeta, è finanziato dal programma HORIZON 2020 della Commissione Europea, nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie.

L’Università di Parma proporrà nella notte di venerdì 24 settembre eventi in presenza e online: esperimenti, mostre, seminari e laboratori che si terranno in alcuni dei luoghi simbolo dell’Ateneo e dell’intera città, dal Campus Scienze e Tecnologie, alle location del centro storico, dalla suggestiva cornice dello CSAC, il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma ospitato nell’Abbazia di Valserena, al Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie.

Per garantire la massima sicurezza dei visitatori è prevista attraverso un form online la prenotazione obbligatoria alle singole attività ideate dai docenti e ricercatori per coinvolgere bambini, giovani e adulti nel fantastico e affascinante mondo della ricerca scientifica. Le prenotazioni verranno aperte i primi giorni di settembre sul sito ufficiale dell’evento. A breve saranno disponibili il programma dettagliato, la mappa degli appuntamenti e le modalità di prenotazione.

Per avere ulteriori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo e-mail comunicarelaricerca@unipr.it oppure seguire i social dell’evento su Facebook e su Instagram.

© riproduzione riservata