Traversetolo: il fronte progressista avvia il dialogo in ottica 2021

A distanza di cinque anni da una sconfitta elettorale che ha ferito l’animo e il tessuto del centrosinistra traversetolese, le forze progressiste del paese (all’epoca divisesi in due liste elettorali, dopo non aver trovato una sintesi) trovano una nuova quadra. Già dall’autunno scorso, i capifila di Insieme per Traversetolo e Traversetolo Domani avevano trovato una nuova sistemazione e un punto di intesa, sulla costituzione di un percorso partecipato, aperto a tutta la cittadinanza. 

Al termine di questo percorso, per il quale si è trovato il nome suggestivo di Officina Traversetolo, e al centro del quale sono rimasti sempre come fulcro i concetti di bellezza, solidarietà e innovazione, il comitato e poi l’associazione dovrebbero essere in grado di proporre alla cittadinanza una squadra, di candidati amministratori capaci – questo è l’auspicio di tutti – da contrapporre in maniera efficace alle esigenze differenti delle altre parti politiche. Un viatico che avrebbe potuto nascondere insidie e ostacoli (non da ultima la pandemia di covid). 

Tuttavia è con un comunicato che Officina Traversetolo rende noto quanto segue: “Giovedì 10 Giugno presso la cantina Oinoe di Guardasone (Traversetolo), in strada dei Ronconi, 23, il gruppo Officina Traversetolo, alle ore 18:00, terrà una conferenza stampa per la presentazione del percorso effettuato e del candidato sindaco per le elezioni amministrative 2021“. In questa sede, alcuni dei coordinatori esporranno la genesi e la formazione del gruppo, nato, effettivamente, dalla sollecitazione di alcuni partiti politici ma “proseguito con le forze civiche del paese”. Durante la conferenza stampa, riservata ai giornalisti, indetta per il 10 p.v. troverà spazio la spiegazione del simbolo e l’esposizione delle tappe della campagna grafica che ha portato i cittadini, poco alla volta, a conoscenza di questa realtà. “Da ultimo il candidato sindaco – si legge nel comunicato – esporrà la sua visione per un paese che si proietta nel futuro, un futuro pieno di sfide ma anche di sollecitazioni per chi vuole migliorare la vita a Traversetolo e dei suoi abitanti“. Alla conferenza stampa seguirà poi, con data e giorno che verranno comunicati quanto prima, la presentazione ufficiale del candidato ai cittadini.

La frangia più moderata della sinistra del piccolo centro della campagna parmense vede i propri traguardi avvicinarsi. Dopo una presa di coscienza e responsabilità, la resurrezione dalle ceneri del litigio e del particolarismo è cosa fatta. Dopo di ché, per Officina Traversetolo, con un candidato sindaco fresco di designazione, verrà la sfida pubblica con l’avversario e quella delle urne. Ancora non ha preso forma la campagna elettorale, non se conoscono i toni e i leitmotiv – che non tarderanno a mostrarsi. È presto per capire quale sia la fazione che si troverà più a proprio agio in questa inevitabile circostanza. Ma durante le prossime settimane la nebbia comincerà ad alzarsi al di sopra delle opinioni dei cittadini, lasciandole intravedere: allora il destino amministrativo di Traversetolo potrà essere oggetto di analisi. Per ora qualsiasi considerazione è prematura.   

© riproduzione riservata