Fiera del gol e degli errori al Tardini: il Parma ne prende 4 anche dal Crotone

Suicidio Parma al Tardini contro l’ultima in classifica. Il Crotone si impone 3-4 e batte il Parma. È stata una partita ricchissima di emozioni e soprattutto di errori difensivi. Ora i crociati rischiano seriamente di finire la stagione da ultimi della classe.

Il Parma parte bene, con le accelerazioni di Mihaila che mettono in difficoltà la difesa del Crotone. Ma al primo calcio piazzato gli ospiti passano in vantaggio dopo che Messias aveva colpito la traversa su deviazione della difesa crociata. Al 14′ segna Magallan di testa su azione di corner e porta in vantaggio la sua squadra al Tardini. Poi scende in campo la vena realizzata di Hernani che prima prende un palo poi segna il gol del pari al 29′ con un colpo di testa su cross di Cornelius. Al 38′ Gervinho scappa tutto solo davanti a Cordaz ma si allunga il pallone e non riesce a calciare. Al 41′ il Crotone torna in vantaggio. Ounas scappa in velocità, salta Bani e serve alla perfezione Simy che appoggia in rete. Cinque minuti dopo è ancora il Crotone a colpire con Ounas, bravo ad infilare Colombi con un rasoterra angolato. Il Parma è sotto 1-3 a fine primo tempo.

I crociati tornano in campo e trovano subito il gol del 2-3 con Gervinho, bravo a battere Cordaz sul primo palo. Il Parma ci crede e trova un minuto dopo il gol del 3-3 con Mihaila. Partita dalle mille occasioni al Tardini. Dopo il pareggio raggiunto continuano a fioccare le occasioni da rete da entrambe le parti. Al 69′ Reca si guadagna un rigore per fallo di Osorio e Simy realizza dal dischetto. Il Crotone torna avanti al Tardini. I crociati provano a buttare la palla in area nei minuti finali ma il Crotone ha la meglio e sbanca il Tardini. Notte fonda per il Parma, che tra andata e ritorno ha regalato sei punti al Crotone.

© riproduzione riservata