Scoppia il caso Prosciuttopoli:

Ieri mattina è stato sottoscritto dal presidente della provincia Diego Rossi un accordo per la realizzazione del Laboratorio di Distretto del Prosciutto di Parma di Parma Academy. Presenti al momento della firma tutti gli attori politici ed istituzionali che hanno contribuito alla messa in atto del progetto: oltre a Diego Rossi vi erano tra gli altri il sindaco di Langhirano Giordano Bricoli, il presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma Vittorio Capanna, Margherita Rabaglia in qualità di dirigente scolastico dell’IISS Carlo Emilio Gadda ed il presidente di Fondazione Cariparma Franco Magnani. Il progetto nasce dall’idea di voler migliorare il rapporto tra scuole ed aziende favorendo l’impiego e la formazione di giovani qualificati nelle imprese del territorio e sarà operativo a partire dal 2022. “Il laboratorio sorgerà nei pressi della scuola superiore langhiranese Carlo Emilio Gadda e questo rappresenterà un valore aggiunto per i giovani del territorio in quanto potranno usufruire di un istituto che li formerà in modo mirato per entrare nel mondo del lavoro locale“, spiega Giordani Bricoli, primo cittadino di Langhirano. Anche l’Unione Pedemontana Parmense, che ha contribuito con 10mila euro al progetto, sottolinea l’importanza di creare un laboratorio in sinergia con le attività produttive del territorio.

Il progetto del laboratorio prevede un finanziamento totale di 460mila euro, di cui 200mila dalla Fondazione Cariparma, 100mila dalla provincia e 100 mila dal Consorzio del Prosciutto di Parma. Le attività principali saranno quelle di formazione degli studenti e di studi realtivi alle variabili chimiche, fisiche e microbiologiche che si celano nella filiera produttiva del prosciutto non dimenticando lezioni di marketing e di progettazione di nuove tecnologie industriali. Il dirigente dell’istituto Carlo Emilio Gadda, Margherita Rabaglia ha evidenziato l’importanza di progetti come questo, ovvero sia trasversali tra il pubblico ed il privato: “Noi come istituto abbiamo già avuto esperienza con progetti di questo genere, ricordo l’ LTO “La nuvola di S.M.O.G.” che abbiamo seguito con gli studenti di Fidenza e Fornovo Taro. Si tratta sempre di progetti di valorizzazione del territorio che speriamo di portare avanti con successo anche a Langhirano“.

© riproduzione riservata