Conduttore di successo ha esordito sulla Rete Nazionale nel primo giorno di trasmissione; suoi programmi come “Lascia o raddoppia” e “Rischiatutto”

A dieci anni dalla sua scomparsa, l’8 settembre 2009, Mike Bongiorno è ancora uno dei volti più amati della televisione italiana. Nato nel maggio 1924 a New York da padre italo-americano e madre torinese, Bongiorno ha segnato la storia della televisione con programmi come “Lascia o Raddoppia” e “La Ruota della Fortuna”, solo per citarne alcuni. Bongiorno si trasferisce giovanissimo in Italia e durante la Seconda Guerra Mondiale aderisce alle formazioni partigiane: qui viene fatto prigioniero dai nazisti e portato in un campo di concentramento dove, come lui stesso ha raccontato in diverse interviste, fugge dalla fucilazione grazie ad uno scambio di prigionieri e al possesso del passaporto americano.

Nel 1953 esordisce con il programma “Arrivi e Partenze“, alle 14.30 del primo giorno di trasmissioni della Televisione Italiana. Diventa quindi un’icona televisiva con “Lascia o Raddoppia”, il primo grande quiz della televisione che raggiunge un successo così grande da far chiudere i cinema al giovedì sera, giorno della messa in onda. Suoi anche programmi come “Campanile Sera”; “Caccia al numero”; “La fiera dei sogni”; “Giochi in Famiglia”; “Ieri e oggi” e Flash. Un altro grande successo è il “Rischiatutto” in cui, per la prima volta, vengono introdotti effetti televisivi e la prima valletta della storia della televisione Sabina Ciuffini.

Nel 1977 il passaggio a Mediaset, dopo l’incontro con Silvio Berlusconi: qui Bongiorno ha condotto altri programmi di successo come “I sogni nel cassetto”; “Bis”; “Superflash”; “Pentatlon”; “Parole d’oro”; “TeleMike” e “C’era una volta il Festival. Dal 1989 ha condotto con grande successo “La ruota della fortuna“, game show di provenienza americana, arrivando a stabilire lo strabiliante record di 3200 puntate. Nella sua lunghissima carriera, Mike Bongiorno vanta anche la presentazione di ben undici edizioni del Festival di Sanremo, l’evento televisivo più importante in Italia. La sua ultima fatica è la conduzione del nuovo programma di Rete 4 “Genius“.

© riproduzione riservata