La mamma di Michelle ha realizzato braccialetti all’uncinetto: con il ricavato ha comprato giochi e creme idratanti per i piccoli pazienti dell’Oncoematologia

PARMA | Il cuore delle mamme batte più forte degli altri. La storia di oggi riguarda la mamma della piccola Michelle, ricoverata per quattro mesi nel reparto di Oncoematologia e Pediatria dell’Ospedale Maggiore di Parma. Nei quattro mesi, per ingannare il tempo e non pensare, la mamma di Michelle ha realizzato alcuni braccialetti all’uncinetto che, inizialmente, ha regalato agli infermieri e ai dottori del reparto per ringraziarli di quanto stavano facendo per la sua bambina. 

La notte è lunga – ha dichiarato – quando si ha una figlia ricoverata in un reparto di cui si ha paura solo a pronunciare il nome“. La piccola Michelle è rimasta nel reparto della dottoressa Patrizia Bertolini per quattro mesi, in seguito ad una malattia che le era stata diagnosticata dalla Clinica Pediatrica e Gastroenterologia e che necessitava di una terapia specifica. Uscita dall’Ospedale la mamma di Michelle ha iniziato a fotografare i braccialetti che aveva realizzato e a postarli su Facebook, in vendita ad offerta libera

Lo scopo era quello di aiutare l’Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Maggiore: un obiettivo importante che non è stato trascurato. In poco tempo la mamma di Michelle è riuscita a vendere molti braccialetti e ha raccolto una discreta somma. E allora il pensiero è subito tornato ai tanti bambini conosciuti durante la sua permanenza in Oncoematologia: nei giorni scorsi, quindi, è tornata in reparto carica di doni per i bambini. Oltre ai giochi, anche un dono speciale: un cesto di creme idratanti molto costose, ma utilissime per i pazienti sottoposti alle terapie. 

© riproduzione riservata