Ieri mattina il Sindaco Michele Guerra ha visitato il Centro Unificato di Protezione Civile di via del Taglio. E’ stato accolto dal presidente del Coordinamento Provinciale Giampaolo Zucchi, dal vicepresidente del Coordinamento Provinciale Stefano Camin, dal dirigente Settore Protezione civile del Comune di Parma Michele Gadaleta, dalla Responsabile della Struttura Operativa Protezione Civile Comune di Parma Daniele Fratta, dal Direttore della struttura complessa Centrale operativa 118 Adriano Furlan, dal Dirigente Coordinatore Infermieristico 118 Antonio Pastori e dal consigliere Leonardo Spadi.

Il Sindaco ha voluto visitare il centro in tutte le sue sezioni: dal centro operativo, al reparto attrezzature. Il complesso, frutto della proficua sinergia tra Amministrazione Comunale di Parma, provincia di Parma, regione Emilia Romagna e coordinamento provinciale di Protezione Civile, è sede permanente ed operativa degli uffici di Protezione Civile degli Enti locali e delle Associazioni di volontariato.

Una struttura di grande pregio per la nostra città, con un’organizzazione eccellente – ha commentato il Sindaco – Siamo un punto di riferimento per la Regione. Il Centro ha raggiunto un tasso di innovazione che ci consente di essere efficaci ed efficienti nell’affrontare le emergenze. Ci lavorano persone e tanti volontari che, grazie alla loro professionalità e passione, rendono un servizio alla città unico e integrato nelle sue diverse sfaccettature di intervento. E’ anche grazie a loro che la macchina non ha sbavature, tuttavia ci prefiggiamo di migliorarci ulteriormente“.

Con l’apertura del centro ha avuto inizio, per la zona di Parma e più in generale per l’area nord emiliana, una nuova era nella gestione delle emergenze. Un quadrilatero importante per la nostra città: un centro unificato che vede le sedi di Protezione Civile, di Polizia Locale, del 118 e presto anche del 112.

Giampaolo Zucchi ha sottolineato quanto il Coordinamento sulla provincia sia diventato incisivo: “Siamo cresciuti negli anni, abbiamo stretto la rete e siamo organizzati per dare una risposta sempre più efficace e in tempi brevi alle emergenze. Il Comune ha a disposizione uno strumento determinante per mantenere i cittadini informati sia sui rischi che su come prevenire o affrontare situazioni complesse“.

© riproduzione riservata