Il sindaco contro giornali e commenti social: “Chiedo maggiore sensibilità; attaccata la mia famiglia, vado per vie legali”

Pesante attacco da parte del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, dopo alcuni commenti sui social che insultavano, oltre che la sua persona, anche la sua famiglia. “Stiamo vivendo in un clima di rabbia e di odio – scrive il primo cittadino sulla sua pagina Facebook – siamo bombardati da una manica di imbecilli (una minoranza frustrata e urlante) che ogni giorno vomita odio, xenofobia, razzismo, offese personali, minacce e violenza. Gratuitamente. Non stupisce: abbiamo un Ministro dell’Interno che evoca ruspe e chiama “zingaraccia” le persone di diversa etnia“.

Pizzarotti fa riferimento ad alcuni titoli di giornali che, in riferimento ad alcuni episodi di cronaca cittadina, hanno utilizzato parole come “Far West” e ad alcuni commenti, come quello riportato in foto, che hanno minacciato la famiglia del Sindaco. “Si prenderà una bella denuncia, la prima in otto anni. Sono una persona paziente e di solito compatisco l’ignoranza. Non in questo caso: mettono in mezzo la mia famiglia, la offendono e le augurano violenze carnali della peggior specie. Non è accettabile, tanto più se questa violenza non viene intercettata da chi gestisce le pagine social e prontamente spazzata via con un click dello smartphone.

Perciò, mentre col tizio ci vedremo in tribunale, ai giornali chiedo maggiore sensibilità e soprattutto l’accortezza di eclissare gli ignoranti e i violenti dalle loro pagine, come io cerco di fare dalla mia“, conclude il Sindaco.

© riproduzione riservata