L’uomo, un nigeriano di 30 anni, è stato arrestato ieri dagli agenti antidroga: da novembre spacciava cocaina nella zona dell’Ospedale

Oversour Joseph, nigeriano classe 1989, è stato arrestato ieri dagli uomini delle Volanti di Parma con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti e di resistenza a Pubblico Ufficiale. L’uomo era seguito da tempo dagli agenti che ne avevano monitorato le azioni quotidiane, anche in seguito alle segnalazioni dei vicini di casa che avevano iniziato a vedere uno strano “via vai” di persone. Oversour era ospite di una coppia di cittadini ghanesi, con affitto regolare. Gli agenti antidroga avevano intercettato alcuni clienti che avevano affermato di rifornirsi di cocaina dal trentenne nigeriano già da novembre dello scorso anno.

Nella mattinata di ieri, gli agenti della sezione Antidroga, si sono presentati presso l’appartamento per la perquisizione e, una volta avuto accesso alla stanza occupata dallo spacciatore e qualificatisi, questi gli si è scagliato contro di loro per guadagnarsi la fuga. Vistosi, però, bloccato, Oversour si è lanciato verso un bicchiere vicino al suo letto con il chiaro intento di far sparire qualcosa che vi era custodito e, nel momento in cui gli agenti hanno cercato di fermarlo, ha iniziato a colpirli violentemente. Gli agenti sono, tuttavia, riusciti ad arginare la sua azione violenta e lo hanno bloccato ed ammanettato, potendo, dunque, procedere alla perquisizione. Nel bicchiere che l’uomo stava cercando di nascondere, sono state rinvenute 10 dosi di cocaina già pronte per la cessione, per un peso complessivo di circa 9,00 gr. e nel prosieguo, sono stati rinvenuti 2 bilancini di precisione, circa 400 gr. di sostanza da taglio, del materiale per il confezionamento delle dosi e del denaro contante in banconote da 5, 10 e 20 € per un ammontare complessivo di 385,00 euro.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

© riproduzione riservata