Oltre ad intagliarla per disegnare smile spaventosi, la zucca è un must nelle tavoli autunnali: un alimento con ottime proprietà e adatto a molti piatti

Halloween è una delle feste più particolari della cultura occidentale: il tema di questo giorno di fine ottobre è l’horror e come da tradizione, in questa occasione ci si traveste con costumi spaventosi. Uno dei simboli di questo periodo è comunque la tipica zucca intagliata con facce terrificanti e illuminata da una piccola candela al suo interno. Oggi però ci occupiamo dell’interno di questo ortaggio, e cogliamo l’occasione per suggerirvi ottime ricette per sorprendere gli ospiti nella sera del 31 ottobre.

Più o meno si inizia a mangiare la zucca da fine estate e questo alimento accompagna tutta la stagione autunnale. Tipico infatti dei mesi da settembre a novembre, se ne trovano di diversi tipi e colori, ma con un gusto dolciastro sempre inconfondibile, e per di più ricca di fibre, Omega 3 e vitamine. La zucca infatti è spesso conosciuta per la sua malleabilità in cucina, ma non bisogna dimenticare quanto sia ottima per la salute. Innanzitutto l’ortaggio autunnale per eccellenza ha poche calorie e quindi è un alimento consigliato per le diete, anche per diabeti; ha poi proprietà antiossidanti ed è utile per combattere la stitichezza. Consumare la zucca aiuta inoltre a liberarsi dell’ansia e dallo stress dato che contiene magnesio, ed è consigliata persino per chi soffre di squilibri ormonali.

Tortelli di zucca alla parmigiana - RICETTA

Il suo pregio che però qui ci interessa maggiormente riguarda la cucina stessa, perché la zucca si adatta a moltissimi alimenti: si possono preparare piatti che vanno dagli antipasti ai risotti o primi particolari, fino a contorni di carne o pesce, o addirittura dessert. Infatti la zucca lascia ampia scelta di utilizzo, perché la si può preparare come sugo, contorno, o come piatto unico, ed è ottima sia al forno che in padella o bollita per preparare marmellata o crema, senza dimenticare l’impiego anche dei suoi semi. Esistono quindi ricette sia dolci che salate, e Parma con la sua cucina può dare un ottimo contributo a piatti buoni e tipici, come ad esempio i famosi tortelli di zucca.

Ricette dall’antipasto al dessert

Se preferite stupire gli ospiti già con l’antipasto, esistono curiosi piatti che possono lasciare a bocca aperta amici e parenti. Tra questi ad esempio i fagottini di zucca e zenzero: in pochi minuti si possono infatti preparare degli scenografici fagottini arancioni, fatti semplicemente con una sfoglia d’uovo sbollentata riempita con zucca a cubetti cotta in padella e spolverata di zenzero. Altro stuzzichino che cattura gli occhi (e il palato) è la chips di zucca con il rosmarino: tagliando la verdura a fettine sottili, basterà infornarle per circa mezz’ora e cospargerle di olio, sale e rosmarino per avere un ottimo risultato.

La crema di zucca è un must per tutte le tavole in questo periodo dell’anno. Oltre però a mangiarla come primo piatto, accompagnata magari con spezie e formaggio fresco, si può abbinare facilmente con altri cibi, per pietanze più particolari, ma sempre molto semplici. Se la crema sarà piuttosto densa infatti, potremmo spalmarla su crostini croccanti di pane con l’aggiunta ad esempio di salsiccia o pancetta, oppure gorgonzola o funghi. La crema poi può essere usata come base secondi piatti, soprattutto di pesce: è ottima in primis con i gamberi, che spesso vengono aggiunti anche nella vellutata come primo piatto.

Infine un posto d’onore meritano senz’altro i dolci. Forse è poco conosciuta ma la marmellata di zucca è una delle più particolari e con il procedimento di bollitura con zucchero delle confetture più famose, è facile prepararla in poco tempo. Inoltre, sono molto tradizionali i muffin con la zucca, preparati spesso come dessert nella serata di Halloween, oppure ancora le crostate o cheesecake. Tuttavia per la festa delle maschere spaventose si ricorre spesso in biscotti secchi: aggiungendo la zucca all’impasto infatti, si può spalmare il composto in diverse formine per creare smile o simboli adatti alla festività del dolcetto o scherzetto.

© riproduzione riservata