10 film da vedere sulla Shoah e sulle deportazioni nazifasciste | GIORNO DELLA MEMORIA

Il 27 gennaio, come avviene ogni anno in occasione del Giorno della memoria, il Comune di Parma insieme alla Provincia di Parma, la Comunità Ebraica e alcune tra le più importanti istituzioni del territorio ha deciso di promuovere significanti iniziative per ricordare le vittime dell’Olocausto e l’eroica liberazione dei sopravvissuti dal campo di Auschwitz compiuta dall’Armata Rossa nel 1945. Oltre ai numerosi incontri in programma venerdì 27 gennaio, il pubblico parmigiano ha potuto assistere sabato 21 gennaio al Museo Glauco Lombardi alla conferenza “Musica perseguitata: il caso Aldo Finzi” curata dalla musicologa Eleonora Carapella, dove è stato possibile conoscere la storia di Aldo Finzi e di vari musicisti ebrei italiani vissuti durante il periodo delle persecuzioni nazi-fasciste. Invece, Giovedì 26 gennaio, il volume “La Germania sì che ha fatto i conti con il nazismo” (Laterza, 2022) di Tommaso Speccher sarà presentato all’Auditorium “Carlo Mattioli” di Palazzo del Governatore, in cui sarà possibile anche dialogare con l’autore.

La Cerimonia ufficiale del Giorno della Memoria inizierà ufficialmente alle ore 9.30 con la posa della pietra dedicata a Sergio Larini in borgo della Pace 8, per poi proseguire all’Auditorium del Carmine alle 10.30, momento in cui verrà eseguita l’opera teatrale “La Rosa Bianca” e in cui il Prefetto, alla presenza dei Sindaci dei Comuni di Parma e provincia, consegnerà le Medaglie d’Onore alla Memoria. Nel corso del primo pomeriggio, si potrà assistere ad altri interessanti incontri: alle ore 16.00, nel Salone “Bruno Trentin” della Camera del Lavoro di Parma verrà presentata al pubblico la ricerca di ISREC dal titolo “Prigionieri, internati e rastrellati dal parmense: tra deportazione e lavoro coatto”; mentre alle ore 17.00, presso il cinema Astra, gli amanti del cinema potranno godersi il film d’animazione Anna Frank e il diario segreto” del regista israeliano Ari Folman.

Nella seconda parte del pomeriggio, alle ore 18.00, La Toscanini organizzerà nella Sala Gavazzeni – CPM Arturo Toscanini lo spettacolo “Di madre in figlia“, dove la musica dell’eccellente violinista Eliana Marsigliante accompagnerà la performance dell’attrice Chiara Tomei. La giornata si concluderà alle ore 20.30 presso l’Auditorium del Carmine dove si terrà il Concerto per il Giorno della Memoria, occasione in cui gli allievi del Conservatorio di musica “Arrigo Boito” di Parma ci faranno riscoprire la bellezza della musica ebraica. Inoltre, non dimentichiamoci che per l’intera giornata di venerdì Lenz Fondazione trasmetterà in streaming sul proprio sito lenzfondazione.it varie esibizioni poetico visuali, attraverso cui sarà possibile ricordare le atrocità del genocidio nazista.

Altre iniziative interessanti questo weekend

Se nel vostro tempo libero amate andare in bici, sabato 28 gennaio alle ore 14.30 potrete partecipare alla Pedalata di Impegno Civile per poter andare alla scoperta delle svariate pietre d’inciampo presenti in città, un progetto curato dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma in collaborazione con FIAB Parma e Coop Alleanza 3.0. Sono state pensate anche varie iniziative per gli studenti di primo e di secondo grado: tra queste ricordiamo l’incontro con lo scrittore Tommaso Speccher che presenterà il suo libro “La Germania sì che ha fatto i conti con il nazismo” alle scuole superiori Itis “Leonardo Da Vinci” Liceo classico “G.B. Romagnosi”; invece, al Teatro Parco, verrà messo in scena lo spettacolo teatrale di Antonio G. Tucci dal titolo “Segre.Come il fiume“. Infine, alla Biblioteca Internazionale Ilaria Alpi e presso i cinema Astra e d’Azeglio, grazie alla disponibilità dello scrittore Matteo Corradini e alle meravigliose proiezioni del regista Ari Folman, i giovani studenti potranno conoscere meglio la storia di Anna Frank.

© riproduzione riservata