Intellettuali, influencer e fashion blogger. Per un’architettura dell’incontro | EDITORIALE

Al via il 12 ottobre la terza edizione di “I Like Parma”, con un programma ricco di eventi finalizzati alla valorizzazione culturale della città

Un weekend ricco di eventi, quello che sta per arrivare: Parma si prepara, infatti, a dare inizio alla terza edizione di “I Like Parma“, che prenderà il via sabato 12 ottobre. Il programma verrà inaugurato, però, venerdì 11 ottobre con il concerto in Duomo dell’Orchestra da Camera di Parma, e poi proseguirà sabato e domenica con aperture straordinarie e gratuite di palazzi, mostre, visite guidate, concerti che si svolgeranno nei luoghi culturali più importanti e più straordinari della città. Sull’importante avvenimento si è espresso anche l’assessore alla cultura, Michele Guerra, che ha ribadito “quanto siano importanti queste manifestazioni per la riscoperta del patrimonio culturale“.

Saranno venti i luoghi con aperture straordinarie e gratuite, in molti casi accompagnate da visite guidate. Si segnalano, fra gli altri, la Cappella di Santa Maria ai Servi della Fondazione Don Gnocchi, la Chiesa di San Francesco del Prato con l’allestimento dell’opera “Luisa Miller”, il Chiostro delle Maestre Luigine, la Gipsoteca dell’Accademia di Belle Arti, la Chiesa di San Quintino, oltre a numerosi musei cittadini e alla mostre, come “L’Otello di Boito e Verdi: storia di un capolavoro” a Palazzo Bossi Bocchi e “Costellazioni familiari. Dialoghi sulla libertà” di Gianluigi Colin, ospitata a Palazzo del Governatore, che per le due giornate di sabato 12 e domenica 13 aprirà al pubblico ad ingresso gratuito.

Anche per la terza edizione di “I like Parma” è stato realizzato il Passaporto Culturale, che accompagnerà il viaggio di tutti i visitatori: portandolo con sé nei 20 luoghi e raccogliendo almeno otto degli sticker che raffigurano monumenti e personaggi di Parma si riceverà in regalo l’esclusivo gioco di memoria “Parma 2020 Card”, con cui mettere alla prova la propria memoria abbinando le carte che ritraggono le bellezze di Parma, o un volume d’arte. I premi potranno essere ritirati presso lo Spazio A di via Melloni dove dal 12 al 15 ottobre sarà allestito anche l’Infopoint a cui rivolgersi per avere tutte le informazioni sull’iniziativa e sugli eventi in corso, e che sarà aperto con i seguenti orari: sabato 12 e domenica 13 dalle 10 alle 19lunedì 14 e domenica 15 dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Investire sulla cultura e sul patrimonio artistico. É quello che sta provando a fare la città di Parma, soprattutto negli ultimi anni, cercando di coinvolgere le nuove generazioni e le famiglie: non solo visite guidate per gli alunni delle scuole della città e della provincia, ma anche proposte legate all’archeologia, alla musica, ai libri e al teatro. Tanti luoghi, tanti eventi con l’obiettivo di far vivere appieno l’importante patrimonio che la città conserva.

© riproduzione riservata