L’Ugl evidenzia il crescente numero di aggressioni alle Forze di Polizia

Dal sindacato UGL arriva l’allarme per l’aumento delle aggressioni alle Forze di Poliziacosì normali ed abituali che non fanno notizia“. Il sindacato evidenzia la necessità di dotare anche gli agenti di Polizia Locale del Taser, i dissuasori elettrici che sono già in uso alle Forze di Polizia di circa 107 paese, il cui uso è contemplato anche dal Decreto Sicurezza. “I sindaci – continua la nota dell’UGL – avrebbero potuto già approfittare di quanto stabilito dal Decreto, ma, per una inutile quanto dannosa faziosità, sarebbe logico e sensato comprendere l’efficacia dello strumento“.

Dai report della Polizia Locale emergono le tipologie delle attività ad alto rischio di aggressione, così come quelle svolte da altre Forze dell’Ordine. “E’ di questi giorni la pronuncia d’inammissibilità della Corte Costituzionale sui ricorsi di alcune Regioni governate dalla sinistra, che hanno impugnato delle disposizioni del Decreto Sicurezza“, continua la nota. “Ed a Parma? Ad oggi, il taser non sembra trovare posto nell’agenda del governo cittadino. Del resto, a più riprese, UGL ha rilevato come il tema sicurezza non sia la priorità dell’attuale Amministrazione. Senza questo deterrente, le violenze contro le Forze di Polizia, anche a Parma incrementeranno“, conclude il sindacato.

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

© riproduzione riservata