Saranno disponibili entro la fine di febbraio gli 1,65 milioni che il Ministero dei Beni Culturali ha destinato per interventi migliorativi e di riqualificazione dei punti strategici del percorso Francigeno in Emilia Romagna. Lo ha annunciato l’assessore regionale Andrea Corsini, in visita a Fidenza ai sindaci di 12 Comuni del parmense e del piacentino. I fondi serviranno a finanziare ben 17 cantieri per un totale di 138 chilometri di interventi lungo il tratto emiliano del Cammino.

Sarà la più importante iniziativa di rigenerazione del percorso francigeno – ha dichiarato il sindaco Andrea Massari -. Parliamo di risorse stanziate nel 2016 dal Ministro Dario Franceschini e che quando ormai sembravano perdute siamo stati in grado di recuperare grazie ad un ottimo gioco di squadra tra Comuni, Regioni, Aevf e questo Governo”. “Ci tenevo ad esserci oggi – ha aggiunto l’assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna Andrea Corsiniperché in questi anni è stato fatto un lavoro importante e difficile“.

Sul tavolo ci sono già importanti progetti per il futuro, a cominciare dal Festival della Via Francigena che vedrà la primissima edizione a Fidenza dal 29 al 31 maggio ma che è intenzione di tutti trasformare in un grande evento che abbracci un territorio diffuso e che sia un occasione di promozione del cammino come prodotto turistico d’eccellenza. Discorso analogo è quello della candidatura a Patrimonio Unesco, altro progetto il cui dossier è in fase di svolgimento e viene coordinato dall’Associazione Europea delle Vie Francigene in stretta collaborazione con i territori, le Regioni e il Ministero italiano dei Beni Culturali, insieme con i suoi omologhi delle altre tre Nazioni attraversate dalla Via Francigena.

© riproduzione riservata