Pesto rosa di barbabietola e semi di girasole; una salsa

Dopo le scorse due ricette di dolci crudisti ( la cioccolata naturale e la dark cake) , oggi proponiamo una ricetta “salata”, dove il crudismo sorprende le nostre tavole con un pesto molto semplice da preparare e ottimo come abbinamento a fresche insalate di verdure, crostini di pane o semplicemente da assaporare da solo. La base di questo pesto sono la barbabietola rossa e i semi di girasole.

La barbabietola rossa è un ortaggio a radice ed è ricca di sali minerali, vitamine e oligoelementi. Viene considerata un ricostituente naturale, alleato contro stanchezza, mancanza di appetito e anemia, poichè grazie nella barbabietola vi sono microelementi, che rivitalizzano i globuli rossi e riequilibrano i livelli di ferro nel sangue. Inoltre questo semplice ortaggio potenzia il sistema immunitario e promuove la salute della pelle, grazie alla presenza di vitamina C. Della barbabietola si consuma prevalente la radice, ma anche le foglie sono ottime per il loro apporto vitaminico significativo.

I semi di girasole rientrano nella famiglia dei semi oleosi e sono una preziosa fonte di vitamine poichè sono in essi contenute grandi quantità di vitamine B1, B2, B6, A, D e E. Inoltre, risultano essere un’ottima fonte per l’organismo di magnesio, ferro, cobalto, manganese, zinco e rame e acido folico, oltre ad essere particolarmente ricchi di acido linoleico (omega-6), un acido grasso essenziale conosciuto per le proprietà antitumorali. Non resta, quindi, che scoprire un modo gustoso e veloce di gustare questi alimenti così preziosi per la nostra salute. Ecco la ricetta del nostro pesto rosa.

Gli ingredienti

  • 1 barbabietola cruda di medie dimensioni;
  • 50 gr di semi di girasole al naturale (pesati prima di metterli in ammollo e ammollati in acqua per circa 8 h)
  • 1 spicchio di aglio (se piace);
  • 1 pomodoro essiccato ( ammollato in acqua per circa 1 h e risciacquato con cura);
  • 1 cucchiaino di aceto di mele (preferire un aceto di mele biologico, non filtrato e non pastorizzato);
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • prezzemolo tritato per guarnire.

La preparazione

  • Pelare la barbabietola e tagliarla alla julienne oppure a cubetti;
  • Risciacquare i semi di girasole e il pomodoro essiccato al termine del corrispettivo tempo di ammollo;
  • Unire tutti gli ingredienti in un tritatutto, meglio se di piccole dimensioni per ottenere un pesto cremoso, oppure usare un frullatore ad immersione;
  • Per quanto riguarda i semi di girasole: se si desidera un sapore deciso, si consiglia di riattivarli dopo l’ammollo. Ciò significa che una volta sciacquati dall’acqua di ammollo vengono stesi su carta da forno e messi nell’ essiccatore, se lo si possiede, oppure in forno ad una temperatura che non superi i 45 gradi. Nei forni in cui questo non fosse possibile, si può impostare la temperatura minima, che di solito è 50 gradi, e lasciare leggermente aperto il forno. Quando arriverà l’ estate il modo più semplice è di lasciarli stesi al sole finché non ritornano asciutti e secchi.

© riproduzione riservata